Atto d’amore


Ciao a tutti, oggi vorrei parlarvi di un piccolo episodio. Non fatevi ingannare dal titolo… Il post non tratta nessun argomento romantico, in realtà l’ho intitolato così per un avvenimento che comprenderete leggendo.

Giorni addietro come al solito proveniente da Parma, anziché rientrare a casa ho fatto una “piccola deviazione” per recarmi a casa dei miei cognati i quali abitano  in provincia di Reggio Emilia.
Quando sono arrivata a destinazione mi stavano attendendo nel giardino e naturalmente non potevano mancare anche alcune amiche di mia cognata, la quale aveva provveduto ad informarle che nel pomeriggio mi sarei recata da loro.
Diverso tempo che non ci si incontrava come dire in reunion, come al solito saluti vari, baci a distanza etc.

Quando siamo rimaste tra noi donne a parlare del più e del meno, mio cognato nel fra tempo se l’era elegantemente defilata, rivolgendosi a me una di queste amiche, mi informa che anche lei si era civilizzata e adesso aveva la lavastoviglie. E finalmente dico io, era l’ora!!!
Praticamente mi racconta che quello sfaticato di suo marito (utilizzando questo termine), anziché alla  sera dargli un aiuto a lavare i piatti, ha preferito farle una sorpresa e regalarle la lavapiatti, poiche lei alla sera tra il lavoro, la casa e tutti i nessi e connessi, spesso e volentieri è stanca e chiedeva appunto al marito di pulire lui le stoviglie della cena, richiesta della quale egli invece ha sempre fatto orecchie da mercante. E di nuovo affermando: quello sfaticato di mio marito!!!
Al che intervengo col mio solito non chalance faccendole innanzittutto notare che suo marito non è un’eccezione di coloro sposati e che in casa non danno una mano alla moglie (io e mia cognata ne sappiamo qualcosa al riguardo 😒), ma che comunque a mio modesto avviso ha compiuto nei suoi riguardi un vero atto d’amore: avendole regalato l’elettrodomestico è un pò come se  lavasse lui i piatti. Non ne è in grado, non ne ha voglia neppure lui alla sera di strofinarli a mano e ha pensato di correre ai ripari, comprendendo che anche la moglie al termine della giornata fosse giustamente stanca.

“Questo atto d’amore” come l’ho definito, lo ritengo davvero così, non è che a lei l’ho affetmato soltanto  per dire, ma in realtà lo considero tale e a mio avviso, è stato davvero carino questo marito; ogni tanto diamo a Cesare ciò che è di Cesare e soprattutto gettiamo anche una lancia a favore di questi uomini porelli…

Come ogni venerdì vi auguro un buon weekend,  oggi ve lo auguro con questa canzone con un  bel ritmo musicale e con un testo a mio modesto avviso bello e  profondo.
By Giusy

46 pensieri riguardo “Atto d’amore

  1. Ciao cara ..
    Sarà un atto d amore come dici tu..
    tuttavia un aiuto alla moglie con i piatti lo poteva fare anche senza lavastoviglie ..
    PS siamo nel 2021 gli uomini delle caverne si dovrebbero essere estinti…
    Oggi donne e uomini lavorano alla pari e la gestione della casa va suddivisa..
    Mi spiace sentire che ci sono ancora uomini delle caverne come li definisco io ancora oggi😶…
    Il mio uomo è fin troppo bravo lo ammetto sono stata fortunata…a volte non serve nemmeno che parli e mi aiuta con i piatti o la monnezza o altri piccoli gesti nella gestione della casa , vedendomi in difficoltà..e idem io cn lui che puntualmente ogni 3 settimane sono a lavargki l auto💪💪💪💪…
    Servirebbe un corso d d’aggiornamento a certi maschietti rimasti nel secolo sbagliato dove le donne poverette erano gli angeli del focolare🤦‍♀️

    Piace a 1 persona

    1. …in tanti riferimento nel tuo commento direi che hai ragione. Personalmente m8 lamento sempre del mio, perchè i lavori più pesanti devo sempre provvedere da sola, in compenso in qualche cosina meno faticosa m8 aiuta tipo senza che neppure glielo dica la lavastoviglie la scarica lui lasciandom8nin santa pace alla sera seduta sul mio comodo divano, poi la differenziata in prevalenza se ne occupa lui, quando necessario mi pulisce tutti gli 8nterruto4i di casa, e altri lavoretti non troppo impegnativi a livello di energie, eppure io mi lamento perchè detta sinceramente preferirei che settimanalmente m8 aiutasse a pulire i pavimenti le scale di casa etc. Ogni tanto lo fa tipo una volta all’anno 😌, ed è in queste faccende più energicamente dispendiose che preferirei averci un aiuto ma, non si può avere tutto dalla vita… Bu9n pomeriggio cara e grazie delle tue riflessioni 😊

      Piace a 1 persona

    1. Ciao Luisa, anche a mio avviso è stato un gran bel gesto ed è stato un regalo improvviso e non per ricorrenza anzi, la nostra amica neppure se lo aspettava, ha fatto 5utto lui da solo essendo anche un artigiano ci capisce sugli elettrodomestici.
      Come stai cara, ieri non te l’ho chiesto perché stavo lavorando e quando è così leggo e commento sempre molto velocemente. Comunque buon pomeriggio e grazie del commento 😘

      Piace a 2 people

  2. La cosa più semplice e carina da fare, fin dall’inizio, è andare insieme a comprare la lavasoviglie perchè nessuno dei due ha voglia di lavarle a mano, sinceramente è un grande spreco di tempo. E così vada per ogni altro elettrodomestico che esiste e che può aiutare entrambi nella gestione della casa.

    Piace a 2 people

    1. Beh guarda in quanto a lavastoviglie e lavatrice li ritengo essere 7n grande aiuto in una famiglia, basta avere accortezze nell’usare e l’inquinamento e notevolmente ridotto come ridotto è il risparmio energetico e poi ai giorni nostri oramai un pò tutti gli 3lettror9m3stici quelli più necessari in 7na casa, sono molto molto meno inquinanti.

      Piace a 1 persona

  3. Un bel gesto, che ha senso se magari tre sere su sette il dolce marito si alza da tavola e la riempie, la lastoviglie.
    Io che il matrimonio l’ho lasciato alle spalle un decennio fa, e quindi non faccio testo come si può ben capire, sarei meno accondiscendente. Della serie tesoro questa è la pentola nuova, cucinati. 🤪🤪

    Piace a 1 persona

  4. La penso come te anch’io. Non so se si può definire un atto d’amore, ma sicuramente è stato un grande atto di gentilezza e riconoscimento dei sacrifici quotidiani delle donne in casa.
    Giusto per concludere, la lavastoviglie è un salva vita, soprattutto quando si è in tanti in casa o se si fa un invito!
    Buona serata 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Premetto dicendo che ho un marito bravissimo che mi aiuta molto, ma certe cose non mi viene da chiederle di farle perché mi piace farle a me…. direi che ricevere la lavastoviglie(che io farei santa subito) sia un gran bel regalo, più che un marito stanco che lava i piatti… grazie sempre per i tuoi racconti, non mi annoiano mai

    Piace a 1 persona

  6. Per fortuna gli uomini di questa ultima generazione stanno cambiando ma ce ne sono alcuni che ancora sono radicati alla vecchia maniera che i piatti devono essere lavati a mano dalle donne così come tutte le faccende di casa. Purtroppo una mentalità difficile che si possa modificare. Sono decisioni ataviche tramandate da padri e figli. Sono stata con un uomo che non concepiva l’uso della lavastoviglie anzi la criticava perché secondo lui la donna doveva lavare i piatti a mano infatti per trent’anni alla sua compagna non compro mai una lavastoviglie. Quando mi si è rotta la lavastoviglie ha iniziato a dire che non era il caso di comperarla per farti capire cosa sono ma volte uomini così. Io me la sono ricomprata da sola! Però gli ho insegnato a riempirla a cambio🤣🤣🤣🤦🏻‍♀️ sai che si divertiva?

    Piace a 1 persona

    1. Ciao cara, credo anch’io che principalmente dipenda dell’educazione ricevuta e soprattutto anche dalla generazione, gli uomini più giovani sicuramente in quel senso lì sono più ben disponibili a dare 7n aiuto alla moglie nelle faccende domestiche, gli 79m8j8n8nvec3vd3lla nostra generazione abituati dalle madri a essere serviti e riverito invece sono molto più restii se non addirittura irremovibile. In quanto a lavastoviglie anch’io l’ho sempre avuta, mio marito si diverte invece a scaricarla, in quanto a caricarla invece non ha l’occhio della disposizione delle stoviglie, comunque non mi lamento poichè la scarica per farmi alla sera rimanere tranquilla seduta sul divano. Qualche piccolo aiuto me lo dà ed è meglio di niente, cerco di accontentarmi. Grazie del passaggi9 e buona serata 😊

      Piace a 1 persona

  7. Nella seconda metà degli anni ’50 ebbi come docente di inglese un professore, appena ritornato dagli Stati Uniti dopo 1 anno di soggiorni per aver vinto una borsa di studio di perfezionamento. Egli amava raccontarci aneddoti di questa sua esperienza. Uno di questo riguardava proprio le stoviglie: invitato ad un rinfresco affollatissimo, organizzato nel giardino di una famiglia lì conosciuta, con diversi tavoli colmi di vassoi e bevande da cui ciascuno si serviva liberamente anche di piatti posate e bicchieri, finita la fase alimentare, i padroni di casa arrivarono con diversi bidoni per le immondizie e tutto finì li dentro, comprese le tovaglie; con sua grande meraviglia, siciliano 30enne com’era, lontano dal pensare che ci potessero essere stoviglie e tovaglie usa e getta.

    Solo dopo presi coscenza che tutto era di carta e cartone, disse aprendosi di un bel sorriso, ma erano di perfetta fattura e sul momento rimasi disorientato.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...